Vai a…
RSS Feed

ultime notizie

giovedì 26 Novembre 2020

De Luca chiede di chiudere le attività e bloccare la mobilità


De Luca: “Campania verso il lockdown”

Il coprifuoco che inizierà proprio alle 23 di venerdì 23 ottobre non basta, per contrastare la seconda ondata in Campania serve il lockdown totale: ne è convinto il governatore Vincenzo De Luca, che ha chiesto al governo di “bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale e chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). Non si vede francamente quale efficacia possano avere in questo contesto misure limitate. In ogni caso la Campania si muoverà in questa direzione a brevissimo“.

Le scuole restano chiuse

La situazione è troppo critica per pensare di riaprire le scuole “se i dati sono questi”, ha continuato De Luca. Una ripresa delle lezioni in presenza sarebbe “irresponsabile. Tra prima e dopo l’apertura delle scuole nella popolazione generale c’è stato un aumento di 3 volte del contagio, nella fascia tra 0 e 18 anni l’aumento è stato di 9 volte. Io credo che la risposta ragionevole da dare sia un’altra: cerchiamo di potenziare la didattica a distanza. Se qualcuno ha altre risposte più sensate, più ragionevoli, in grado di bloccare l’espansione incontrollata dell’epidemia le dia”.

Dalla Lombardia alla Calabria, si moltiplicano le regioni che hanno deciso di introdurre restrizioni ulteriori rispetto a quelle contenute nel Dpcm del 18 ottobre. Il primo governatore a chiedere il coprifuoco è stato Attilio Fontana, in accordo con i sindaci dei capoluoghi lombardi (compreso il milanese Beppe Sala). A meno di ventiquattr’ore di distanza, la medesima richiesta (prontamente accettata) è arrivata anche da parte di De Luca, la cui regione – toccata solo parzialmente dalla pandemia in primavera – è una di quelle che maggiormente stanno pagando il prezzo della seconda ondata.

La movida e tutte le attività notturne si fermano, a partire dal 23 ottobre, anche nel Lazio. In Piemonte i centri commerciali resteranno chiusi nel weekend e in Liguria, in particolare a Genova, ci si prepara a chiudere piazze e strade per evitare la formazione di assembramenti. Scatta il coprifuoco anche in Calabria, dove verrà introdotta anche la DAD alle superiori, come in Puglia e Sicilia.

Ma, secondo De Luca (intervenuto nella consueta diretta del venerdì), in Campania la situazione è andata troppo oltre e “i dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale“. L’ultimo bilancio diffuso dalla regione (aggiornato al 22 ottobre) registra 1.541 contagi e 6 decessi in 24 ore.

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daCampania

About Redazione,

×
Il nuovo quotidiano online di informazione a carattere nazionale www.lagazzettaditalia.it cerca giornalisti e aspiranti giornalisti da inserire in redazione. La collaborazione si svolge da casa e prevede la scrittura di brevi articoli (settori principali: politica, esteri, economia, cultura, ambiente, tecnologia, salute, sport, cronaca e news locali).

La collaborazione, per il primo periodo, non prevede compenso. Offriamo: - Possibilità di crescita professionale e affiancamento nella stesura degli articoli da parte di giornalisti professionisti. - Possibilità di ottenere il tesserino da giornalista pubblicista legalmente riconosciuto dall'Ordine dei Giornalisti - Possibilità di stabilire liberamente tempi e modi di collaborazione in base alle possibilità e agli impegni.


Richiediamo: - la passione per la scrittura giornalistica , la voglia di metterti in gioco, la voglia di imparare e migliorarsi. Costituiscono punti di favore per la selezione: - età compresa tra 20 e 26 anni - percorso di studi (anche in corso) orientato verso il mondo del giornalismo - Esperienza, anche minima, in altre testate o blog.

Se interessati spedire una mail completa di breve presentazione, C.V. e link ad eventuali contenuti già pubblicati all'indirizzo

lagazzettaditalia.autore@gmail.com

 - Si risponderà solo alle mail complete di informazioni e giudicate interessanti.

Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, 
e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.